Maschione gay del telefono erotico

Maschione gay del telefono erotico

A chi piacciono quei bei maschioni sudati e vogliosi di farsi inculare? A me sì, ma solo poche volte nella mia vita ho avuto il piacere di dominare un altro uomo, di fargli sentire il mio caldo pacco sul suo posteriore, e solo poche volte mi sono fatto trapassare come una troia in calore: ma col servizio gaytelefono24.it, ho provato nuove passioni ed emozioni, ho fatto sia l’uomo, ovvero quello che sono, sia la donna, che seppur non mi piaccia molto, col mio compare virtuale è stato un qualcosa di entusiasmante.

Il servizio gay, anche se brutto come viene nominato, è stato un qualcosa di veramente bellissimo: il mio frocio preferito era lì, dietro la cornetta, e subito ha deciso di fare la donna, si è trasformato in una troietta che ha voluto godere, e che lo ha voluto prendere in bocca.

Succhiava, io non potevo far altro che toccarmi, che godere e gemere, e mentre sentivo il mio duro cazzo che pulsava, dall’altra parte sentivo la sua voce che cambiava: sicuramente si è messo un qualcosa in bocca per farmi capire che me lo stava succhiando, che mi leccava la cappella, e che mi solleticava le palle per farmi eccitare ancora di più.

Dopo averglielo messo in bocca e strusciato nel viso, abbiamo deciso di passare a qualcosa di più grande: si è fatto inchiappettare, e gli piaceva, dato che lo sentivo godere come un disperato, e visto che a lui piaceva godere, io glielo spingevo sempre di più, l’ho fatto proprio urlare, e lo sverginato nel didietro, almeno per telefono, mentre nelle mie mutande, la bestia diventava sempre più grande.

Ovviamente, per farlo contento, al mio piccolo amico, abbiamo invertito i ruoli: ora toccava a me succhiarlo, toccava a me farlo godere, ed io ci sono riuscito, leccandoglielo e facendoglielo aumentare di dimensioni, e mentre io glielo toccavo e succhiavo, mi toccavo, immaginavo che lui fosse con me, che io potessi assaporare il suo pene voglioso di calore orale.

Il tutto poi non è terminato così: mi sono messo a novanta gradi, e gli ho permesso di farmi penetrare, di farmelo entrare nel culo, e li ho goduto come un maiale, e mentre si simulava il rapporto anale, io mi segavo con l’altra mano libera, mano che mi faceva male, perché mi piaceva tantissimo toccarmi mentre mi faceva il servizio al culo.

La telefonata è stata bellissima e mi è piaciuto tantissimo: se volete godere con un bell’uomo voglioso di sesso e cazzo, vi consiglio il telefono hard con i gay.

Scopri di più sul sito: https://www.gaytelefono24.it/gay-al-telefono/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *